Ferro luce

Poesie di Michela Morgana, introduzione di Paolo Lagazzi

Categoria:

Descrizione

Accostarsi alla Poesia di Michela Morgana è come entrare in una stanza d’indefinibile misura, ma votata ad uno strenuo esercizio di scandaglio delle forme e delle forze prime dell’esistenza: le fitte della carne e i brividi della mente, le onde discontinue della coscienza e le vertigini dell’inconscio….

Michela Morgana sa fare di Ferro luce una sorta di avventura iniziatica. Per quanto umile nel suo pathos, mai ipotecata da ambizioni orfiche, questa raccolta testimonia una vera conoscenza di alcune tra le più alte vie occidentali e orientali per la guarigione dell’anima, dall’interpretazione freudiana dei sogni alla filosofia del Vedanta, dalla gnosi junghiana al buddhismo tantrico…

Sull'Autrice

Michela Morgana (Milano, 1965) è psicologa, psicoterapeuta di formazione psicoanalitica,
psicosofa, perfezionata in psicosomatica, tecniche di visualizzazione, ipnosi e EMDR, psichiatria
forense del bambino e dell’adolescente, psiconcologia, Master in accompagnamento spirituale nella
malattia e nel morire. Già giudice onorario del Tribunale di Sorveglianza di Milano, ha svolto per
molti anni in prevalenza attività clinica e, a corollario, attività didattica e formativa. Sin dall’inizio
della sua attività si occupa di dialogo tra sapere scientifico e sapienza artistica, umanistica e
spirituale, con un personale impegno di pratica e studio in particolare del buddhismo e
dell’antroposofia. Attualmente mette al servizio quanto maturato nel tempo a spaziogemma
(www.spaziogemma.com), società editoriale e di servizi alla persona, da lei ideata e co-fondata, per
la promozione di una cultura e ri-e-voluzione dell’umano che contempli il dialogo e lo sviluppo
saggio di saperi e buone pratiche. Oltre ad alcuni articoli scientifici e divulgativi, ha pubblicato nel
2011 il saggio Il fango e il loto, ed. Arpanet, Milano (nuova edizione nel 2021 con Psichelibri,
Milano). Nel 2014 è uscito nel Regno Unito e negli Stati Uniti un suo contributo nel volume
Crossroads in Psychoanalysis, buddhism, and mindfulness, ed. Jason Aronson. Nel marzo 2021 ha
pubblicato il saggio La cerimonia del caffè, ed. Psichelibri, Milano. Nel 2022 è uscito un suo
contributo nel volume Segni di Paolo Bozzato, a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di
Padova. Ha curato ed è coautrice di Fare spazio di sapienza, ed. QuiEdit, Verona 2022. Ha
pubblicato inoltre quattro raccolte di poesie: Oceani d’Aria (2002) e Ferro Luce (2007) per i tipi
Ignazio Maria Gallino, Milano, Scheggepetali (2012), ed. Arpanet, Milano, Passi tra Terra e Cielo
(2022), ed. SpazioGemma, Milano.